VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Un futuro rosa per la tecnologia? Forse sì e intanto, con l’occasione della festa della donna, vengono oggi presentati i dati della ricerca Digital gender gap: valorizzare il talento femminile nel settore tecnologico. La cattiva notizia che emerge dai dati è che anche nel mondo delle discipline STEM – Science, Technology, Engineering and Math – esiste un gender gap importante a livello aziendale. La buona è che la maggior parte delle persone operanti nel settore crede che sia un fenomeno in riduzione e le nuove generazioni ritengono addirittura che non esistano differenze di genere in questo ambito.

Gender gap
Partiamo da alcuni dati: secondo la ricerca nell’Unione Europea entro il 2020 ci sarà un deficit di 825mila risorse in campo tecnologico, quindi una grande opportunità da sfruttare, coinvolgendo anche le donne, solitamente meno presenti in questo ambito. “Certo non tutti vogliono fare i programmatori, ma lavorare nell’IT non ha a che fare solo con i codici” spiega Daniela Avignolo, responsabile risorse umane di CA Technologies che ha promosso l’evento di stamattina Donne al cuore dell’innovazione digitale insieme a Fondazione Sodalitas e NetConsulting cube presso lo spazio Spin di Milano. “Noi di CA Technologies – racconta Avignolo – vogliamo essere un ponte tra la tecnologia e la futura generazione di lavoratori, cioè i giovani che sono i più grandi fruitori di app, ma spesso ignorano cosa c’è dietro e quali figure vi lavorano”… Leggi tutto